della Dott.ssa Graziella Bellardini, Medico Chirurgo specialista in Endocrinologia.

Un nuovo dimagrante sta spopolando sul web, è il caffè verde crudo, mitica bevanda che sarebbe capace di sciogliere i grassi come nelle favole, con un colpo di bacchetta magica. Come tutti i miti, c’è un fondamento di verità su cui sono fioriti tutta una serie di interessi, anche commerciali, che rendono poi difficile discernere il vero dal falso.
Il caffè verde, cioè non tostato, contiene alcune sostanze, le metilxantine, che hanno un’azione lipolitica, sono capaci cioè di svuotare gli adipociti, le cellule del tessuto adiposo, del loro contenuto di acidi grassi, di renderle quindi più piccole e più magre. Questi, una volta liberi in circolo, se non utilizzati o consumati, vengono però di nuovo fatti rientrare negli adipociti dal nostro organismo.
Quindi, in pratica, il caffè verde può rendere disponibili gli acidi grassi a un consumo più facilitato attraverso la dieta e l’esercizio fisico aerobico, che sono e restano i pilastri fondamentali del dimagrimento.
Il caffè verde contiene meno caffeina di quello tostato, che però viene assorbita più lentamente assicurando livelli bassi ma continui e più prolungati in circolo; inoltre, ha un ph intorno a 5, meno acido cioè di quello tostato (ph 3), e quindi più tollerato a livello gastrico.
Il caffè verde contiene sostanze capaci di effetto antiinfiammatorio (acido caffeico) vitamine e polifenoli. Questi ultimi hanno un potente effetto antiossidante locale; sono capaci, ad esempio, di neutralizzare i radicali liberi di un piatto di fritti se assunti contemporaneamente. Inoltre, si ipotizzano effetti interessanti e utili sul metabolismo dei carboidrati, ma è difficile presupporre, per adesso, effetti antidiabete.
La bevanda si può preparare facilmente pestando i semi verdi fino a ridurli in polvere, questa si mette in infusione in acqua non bollente (80°) e bevuta dopo essere stata filtrata. Non si devono superare i 300 mg. di caffeina al giorno perché può diventare tossica.
Anche una nota marca di caffè ne ha messo in commercio una versione semplificata, per tutti i ”puristi”; attenzione, comunque, su ciò che viene offerto su internet, perché sono state scoperte molte truffe. Ricordate, in ogni caso, che il caffè verde può al massimo migliorare gli effetti dimagranti di una buona dieta e di una regolare attività fisica e non può essere, pertanto, una panacea per annullare le abbuffate natalizie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui