della Dott.ssa Graziella Bellardini, Medico Chirurgo specialista in Endocrinologia.

Nella continua ricerca di una medicina più naturale all’insegna del benessere, stanno assumendo un ruolo preminente i cibi funzionali: cibi, oli, frutti e semi che presentano caratteristiche farmacologiche di un certo rilievo; alcuni di essi, come la curcuma, vantano un uso millenario e tramandano una tradizione di portata terapeutica che spesso travalica le nostre conoscenze. Si è parlato per molto tempo delle sue proprietà antitumorali, mai purtroppo dimostrate né approfondite con metodiche scientifiche valide.
Di questa spezia asiatica di colore giallastro si conosce il principio attivo, la curcumina, di cui si apprezza la capacità di ridurre la produzione di fattori infiammatori; è dimostrato che nel tessuto adiposo questo effetto può aiutare a perdere peso durante la dieta, riducendo gli accumuli di grasso e diminuendo l’incidenza di diabete, rafforzando gli effetti dell’insulina.
Il suo effetto antiinfiammatorio è rilevante anche in campo reumatologico e viene spesso utilizzato in associazione a farmaci contro le flogosi delle vie aeree.
È una spezia usata per insaporire salse, yogurt, formaggi freschi e nel suo uso culinario è stato documentato scientificamente un effetto protettivo nei confronti delle allergie alimentari. Facilita le funzioni digestive e la produzione di bile e, grazie alle sue proprietà antiossidanti, viene considerata un anti-age usata come ingrediente essenziale per creme e impacchi ad azione lifting e illuminante per il viso.
Due cucchiaini al giorno vengono considerati come la dose ideale per ottenere i migliori benefici. Ma attenzione: la curcuma è di difficile assorbimento per via orale, per cui deve essere associata con alimenti oleosi, pepe o bromelina (contenuta nell’ananas) che ne migliorano l’assorbimento.
È controindicata nei soggetti con calcoli biliari, con malattie emorragiche o che assumono farmaci che interferiscano con la coagulazione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui