Impossibile non associare questo fiore, la cui altezza può arrivare fino a 2 metri, al sole che splende alto nel cielo.
Dai colori alle sue caratteristiche botaniche è un fiore che trasmette in assoluto energie positive, solarità, gioia e allegria.
La mitologia greca ci narra che Apollo, dio del Sole, ripudiato la bella ninfa Clizia, dopo nove giorni che quest’ultima, perdutamente e inutilmente innamorata continuava a seguirlo con lo sguardo nel cielo, la tramutò in un girasole.
In florigrafia, pertanto, il significato del fiore prende spunto dalla mitologia e, in tal senso, è metafora di grande amore non ricambiato da una parte, e dedizione assoluta e grande amore, dall’altra.
Inoltre, a causa del noto fenomeno dell’eliotropismo, secondo il quale il fiore segue il sole da est a ovest per tutta la durata della giornata, (fenomeno valido solo nei fiori in crescita) regalare girasoli può anche significare desiderio di voler trascorrere insieme alla persona che li riceve, un certo periodo di tempo.
E’ un fiore esteticamente bello e non è un caso se più di un pittore famoso lo abbia prescelto come oggetto da dipingere e raffigurare, uno tra tutti, Vincent Van Gogh che dipingendolo in molti dei suoi capolavori desiderava esprimere la vitalità che esplode e al contempo l’ammirazione per la bellezza della Natura.
Infine, è curioso che proprio negli ultimi tempi si sia scoperto che il fenomeno dell’eliotropismo è regolato da una sorta di orologio interno al fiore che ne regola i ritmi e ne guida la crescita. Però, una volta cresciuti, i fiori smettono di ruotare in direzione del sole e si immobilizzano verso est.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui