Le borse che non amiamo: come combatterle
della Dr.ssa Graziella Bellardini, Medico Chirurgo specialista in Endocrinologia

Sono un problema estetico che affligge spesso noi donne, ma non solo, e con l’avanzare dell’età tende a peggiorare creando disagio.
Siamo perennemente impegnate nella ricerca di correttori magici e, talvolta, decidiamo per la soluzione chirurgica.
I tessuti che circondano l’occhio sono estremamente delicati e sottili e il trascorrere del tempo purtroppo tende a indebolire la struttura muscolare portante, fino alla comparsa di fastidiosi gonfiori che anticipano quell’aspetto odioso della pelle ad effetto ”cascante”.
Oltre a fattori ereditari, incidono stress, fumo, insonnia, a cui si associa la ritenzione idrica dovuta a sbalzi climatici, cause ormonali ma soprattutto una dieta troppo ricca di sale.
Per combattere le uniche borse  che detestiamo, dobbiamo cercare  di curare le cause scatenanti: dedicare attenzione alla qualità delle ore di sonno, dormire con il capo leggermente sollevato, bere molta acqua durante il giorno e seguire una dieta iposodica, ricca di frutta e verdure.
Alcuni principi attivi come i flavonoidi e le proantocianidine possono essere ottimi adiuvanti nel migliorare il microcircolo anche a livello della zona perioculare.
In farmacia si trovano molti prodotti che contengono escina, centella, vitis vinifera, mirtillo, diosmina, sotto forma di compresse orali o gel da picchiettare  a piccole dosi sulle palpebre, dalla zona interna verso l’esterno, dal basso verso l’alto, qualche minuto prima di applicare la crema per il contorno occhi.
Un buon accorgimento è di evitare assolutamente l’uso di correttori troppo chiari rispetto alla tonalità della nostra pelle: ricordate che l’effetto “Mortisia” invece di migliorare il nostro aspetto, enfatizza il difetto!
Infine, una  curiosità: non tutti sanno che alcuni divi di Hollywood, per mantenere uno sguardo fresco e sempre giovane, hanno fatto e fanno ancora uso di una famosa pomata contro le emorroidi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui