LA DIETA PER IL REFLUSSO GASTROESOFAGEO
della Dott.ssa Felicia Zollo, bionutrizionista.

Sono molte le persone che soffrono della sindrome da reflusso gastro-esofageo, una patologia ampiamente diffusa, con un picco tra i 45 e 65 anni.
Si presenta con ripetuti episodi di risalita del contenuto gastrico nell’esofago le cui cause possono essere ricondotte all’aumento della pressione intra-addominale (tipico delle persone obese e delle donne in gravidanza), oppure al malfunzionamento dello sfintere esofageo inferiore, o alla presenza di ernia iatale, o anche all’abuso di alcol e di farmaci, e anche allo stress.
I principali sintomi, accusati dopo un pasto o quando ci si sdraia, sono:
• PIROSI ovvero un forte bruciore che sale dallo stomaco fino all’addome e al torace
• RIGURGITO ACIDO
• DISPEPSIA ovvero una cattiva digestione che provoca eruttazione, nausea, gonfiore e dolore addominale
• TOSSE

RACCOMANDAZIONI DIETETICO-COMPORTAMENTALI:
• Consumare pasti leggeri e frequenti
• Masticare lentamente
• Ridurre l’apporto di grassi
• Evitare cibi quali: caffè, tè, alcol, cioccolato, bevande gasate, spezie, alimenti acidi, gomme da masticare, cibi troppo freddi o troppo caldi
• Non fumare
• Consumare il pasto almeno 3 ore prima di coricarsi e dormire con la testa sollevata
• Controllare il peso corporeo
• Non indossare indumenti troppo stretti

Per info ed appuntamenti:
tel. 3291488591
felicia.zollo@gmail.com
Fb: Dott.ssa Felicia Zollo – Biologa Nutrizionista
Instagram: nutrizionistafeliciazollo

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui