di Marialuigia De Lucia  
Un piatto leggero, nutriente e poco costoso che può essere servito per rinforzare un antipasto, o come nobile contorno. Si presta inoltre ad essere servito in piccole porzioni, comode da consumare in piedi, in occasione di cene a base di finger food.
Richiede circa mezz’ora per la preparazione e circa 25 minuti per la cottura.

Ingredienti.
– 1 kg di zucchine
– 150 grammi di ricotta fresca
– 200 gr. di grana o parmigiano reggiano (se amate un sapore più deciso potete miscelare la dose con il pecorino romano grattugiato)
– Due uova
– Un ciuffo di prezzemolo
– Uno scalogno tritato
– Una spolverata di peperoncino
– Pan grattato
– Olio extravergine di oliva

Lavate le zucchine e tagliatele a rondelle o a pezzettini piuttosto piccoli per accelerare i tempi di cottura.
Cospargete il fondo di una casseruola con olio extravergine di oliva, con una spolverata di peperoncino dolce e versate lo scalogno. Quando lo scalogno assume una colorazione bionda versate le zucchine a pezzetti, aggiungete il sale e il ciuffo di prezzemolo.
Girate ogni tanto e tappate la casseruola.
Verso la fine della cottura togliete il coperchio per far evaporare l’acqua rilasciata dalle zucchine.
Una volta stufate, e mentre aspettate che si raffreddino, tenete a portata di mano gli altri ingredienti: sbattete le uova con un po’ di formaggio e lasciate il resto del formaggio da mescolare alla fine della preparazione.
Eliminate l’acqua in eccesso prodotta dalla cottura delle zucchine e aggiungete la ricotta, il formaggio e le uova sbattute e mischiate il tutto con la forchetta. Poi tritate tutto con il frullatore a immersione nella stessa pentola.
Intanto avrete preriscaldato il forno a 180 gradi, cosparso il fondo della teglia con un po’ di olio e con una spolverata di pan grattato. Versate il composto ottenuto col frullatore nella teglia e date un’ultima spolverata di pangrattato anche sulla superficie superiore della spuma.
Infornate a 180 gradi per circa 20/25 minuti. La cottura sarà ultimata quando il pangrattato assumerà una colorazione bruna.

Potrete anche preparare delle monoporzioni a forma di fiore e servirle calde, sia per accompagnare il secondo che per dare un tocco di originalità, anche scenografica, al vostro antipasto. Ovviamente diminuendo la dose i tempi di cottura sono inferiori.
Le zucchine si conciliano benissimo con tutti i sapori, dunque non vi resta che provare!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui