AI PIEDI DEI MILANESI.
di Maruska Romani.

Nomi come Prada, Missoni, Armani, Zegna, Cavalli vengono solitamente associati all’uscita della nuova collezione di abiti, alla settimana della moda, o ancora all’haute couture.
Ebbene per questa volta dobbiamo cercare di immaginare tali stilisti come una sorta di arredatori urbani.
In occasione di un recente viaggio a Milano (per non perdere l’Expo) ho potuto riscontrare una curiosa ed insolita applicazione dell’arte dei grandi stilisti rivolta all’abbellimento delle vie del quadrilatero della Moda Milanese.
La mamma, fin da quando ero piccola, mi ha sempre invitata a “guardare dove mettessi i piedi”.
Sarà per questo che ho ancora la consuetudine di lanciare uno sguardo anche per terra quando vado in giro… Questa abitudine ha fatto sì che scorgessi in Via Montenapoleone a Milano un chiusino di ghisa firmato Missoni.
Altri stilisti del suo calibro hanno partecipato alla mostra a cielo aperto intitolata “Sopra il Sotto – Tombini Art  raccontano la città cablata” promossa da varie società milanesi, tra cui quella che gestisce i trasporti.
Se passate da Milano vi consiglio, quindi, di non ammirare solo le vetrine scintillanti dei marchi più prestigiosi della Moda, il meraviglioso Duomo con la sua celebre “Madunina”, o i Navigli, ma anche di dare uno sguardo alla pavimentazione stradale.
Ebbene nella città italiana della Moda si è dato un tocco magico ai comuni e spesso orrendi tombini, grazie all’inconsueto intervento di noti stilisti che hanno realizzato la cesellatura a mano e la pittura degli stessi.
Questa singolare e geniale mostra di chiusini resterà installata fino a gennaio 2016.
Conclusa l’iniziativa gli stessi tombini verranno messi all’asta e il ricavato verrà devoluto in beneficienza.
Motivo in più’ per non perdersi un’occasione del genere!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui