BAMBINI IN AUTOMOBILE: SEGGIOLINI ANTI BLACK OUT

della Dott.ssa Marialuigia De Lucia, abilitata alla professione forense.

Il dispositivo di allarme per segnalare la presenza di un bambino sul seggiolino posizionato sul sedile posteriore dell’auto sarà obbligatorio dall’estate del 2019.
È stata infatti approvata quasi all’unanimità la modifica dell’art. 172 del codice della strada, concernente l’uso delle cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini.

Il dispositivo sarà obbligatorio, successivamente all’emanazione del provvedimento del MIT che conterrà le specifiche tecniche, per il trasporto di bambini fino a 4 anni di età da parte di conducenti che siano residenti in Italia. Vale la pena sottolineare che l’obbligo è rivolto a tutti i conducenti, dunque non riguarda soltanto i genitori, ma chiunque trasporti un bambino nella propria auto.

Sono previste sanzioni in una misura che varia da un minimo di 81 a un massimo di 326 euro e si può arrivare alla sospensione della patente qualora la violazione si ripeta nel periodo di due anni.
Sono attese inoltre agevolazioni all’interno della prossima legge di bilancio.

L’iniziativa legislativa si inserisce in un contesto in cui abbiamo assistito al susseguirsi di eventi tragici, tristemente noti alle cronache e peraltro già trattati dal nostro sito (cfr. “bimbi dimenticati” pubblicato nel mese di giugno 2017).
Si tratta di uno strumento utile per evitare la morte di creature e con esse, inevitabilmente, della intera famiglia. 
Resta valido l’interrogativo sulle modalità con le quali la Società costringe gli esseri umani a vivere e portare avanti la famiglia nell’epoca attuale, poiché il black out della mente è comunque sintomo di un incommensurabile disagio.
Il tema andrebbe affrontato in termini strutturali e in tutta la complessità che esso rappresenta.
Ci sembra opportuno, però, auspicare che un semplice dispositivo di allarme possa comunque costituire un mezzo utile per evitare altra disperazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui