In occasione della Giornata Internazionale della Donna, noi Gira-sole vorremmo spendere due parole sul significato e sull’importanza che tale ricorrenza porta con sé, non tanto nel commemorarla, quanto nel trarre spunto per disegnare la rotta del nostro quotidiano.

In un’epoca in cui tutto è in svendita e non di meno il corpo delle Donne, vorremmo recuperare il significato delle parole di Primo Levi laddove ammoniva che “Per vivere occorre un’identità, ossia una dignità” che, aggiungiamo noi, possa tradursi in dignità da costruire, difendere e onorare giorno per giorno, nel lavoro come nel privato, esprimendo liberamente la propria personalità fondata sul libero accesso alla conoscenza e al sapere critico.

Sia che si indossi un burqa, una minigonna o l’orribile colore delle ferite e delle percosse subite dal proprio compagno, marito o fidanzato, alla Donna consapevole del proprio valore e che celebra i diritti e le conquiste sociali ottenute nel corso degli anni, non è concesso dare per acquisito un bel niente, né può permettersi di smettere di lottare per la propria autodeterminazione e indipendenza che, sole, concretizzano quel concetto di dignità quotidiana cui abbiamo appena accennato.

Auspichiamo, dunque, che lo spirito di questa Giornata della Donna possa accompagnare e illuminare sempre tutte Noi e rivolgiamo un augurio anche a quegli uomini che invece di alzare le mani possano elevare il livello dei propri pensieri…

Sempre con allegria
LA REDAZIONE

2 Commenti

  1. ……… ma che parole! Le lacrime alla fine, le lacrime su quelle ferite di donne indifese, le lacrime per continuare a “non svendere”, per non smettere di lottare!!!!
    Ed ancora, “la dignità” intesa come difesa e libera espressione! Le lacrime su questo brano che fa da ponte dal passato al futuro evidenziando quanto già conquistato, quanto ancora nn rispettato, quanto ancora da fare…..
    Mirabile scritto, deve essere pubblico!
    Vorrei poterlo far conoscere alle mie amiche ed ai miei cari amici….
    Nn aggiungo altro….. ciao ! daniela

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui