di Francesco Bertoldi.

Ho già visto questa scena
di baci per un
‘da quanto tempo non ci vediamo’,
di valigie pesanti e di uomini in partenza;
e già ho visto questa scena
di sorrisi per occhi
che si sono aperti la prima volta,
di questo tempo silente
che passa ancora
e ancora corre e ancora fugge
nell’ostinato suo continuo ripetersi uguale,
ma diverso da se stesso
come un’immagine e il suo riflesso.
E io affacciato alla finestra.

Ho già sentito questa musica
di decisioni in un
‘ma tanto ormai è troppo tardi’,
di passi e di ombrelli sotto la pioggia;
e già ho sentito questa musica
di grida per occhi
che si sono chiusi l’ultima volta,
di queste novità ordinarie
al ritmo incostante di lancette ribelli.
E io alla finestra.

E già ho vissuto questa vita
che urla nell’attesa
di non avere più risposta.
E io

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui