Nella dedica che la mia amica mi ha scritto quando mi ha regalato il libro “IL PROFETA” di Kahlil Gibran c’erano due parole magiche: Amica, Verità.

L’Amica ero io, la destinataria del dono.

La Verità era ciò che l’autore, con le sue poesie, voleva condividere con il lettore.

Io aggiungerei alla Verità il Piacere e la Gioia: era ciò che provavo quando leggevo le pagine preziose di Gibran, un autore che ha frequentato la Scuola della Saggezza a Beirut.

Mi sono chiesta se anche da noi esiste un tale tipo di scuola e mi sono detta che per noi uomini ci vorrebbero anche la Scuola del Coraggio, del Sacrificio, dell’Amore, della Gioia, del Dolore e della Conoscenza.

Con tutti gli insegnamenti appresi rendiamo l’umanità ricca di bellezze, di tensioni, di libertà. E Gibran si chiede quale sia il segreto più profondo che avvolge gli uomini e la loro presenza (misteriosa?) sulla Terra.

La sua risposta è l’Amore: “quando l’Amore comanda, seguitelo anche se le sue vie sono dure e scoscese”.

Chi e che cosa si incontra nell’opera di Gibran?

  • Arabi, ebrei, cristiani;
  • Oriente e Occidente;
  • Bibbia e Corano;
  • Maometto e Dio;
  • la Vita, tempio invisibile.

I versi che leggiamo sono spesso pieni di opposti, ma anch’essi servono all’autore per
dimostrare la complessità della nostra vita.

È possibile coniugare gli opposti?

L’Amore, la Gioia e il Dolore, la Conoscenza, il Bene e il Male, la Bellezza, la Morte: non so, ma certamente non era ciò che Gibran si prefiggeva.

Perché è il Gusto della Vita alla base del poema e la Verità è l’aspirazione più profonda e
vissuta.

Le poesie sono Verità:
a volte tristi come “L’Addio”, “La Morte”, “La Sofferenza”,
a volte piene di sorrisi come: “L’Amore, “L’Amicizia”, “I Figli”,
a volte sono insegnamenti: “La libertà”, “La conoscenza”, “La parola”,
a volte sono preghiere: “La carità”, “La religione”, Il tempo”.

Il profeta che ho incontrato io leggendo le poesie è un poeta che attraverso le parole
trasmette tesori di insegnamenti e di riflessioni, di esempi, di condivisione e di meraviglia.

Tutte lasceranno per sempre un segno nel cuore.

Kahlil Gibran  “ Il profeta”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui