Volevo dirti qualcosa, un attimo,

un niente e insieme tutto.

Volevo offrirti un respiro quando diventa affanno,

uno sguardo caldo e lontano,

un sospiro che è già un lamento.

Ed un fruscio di capelli e di carezze

un profumo di corpo e desiderio

un calore di pelle inebriata.

Volevo il miracolo di una tua carezza,

emozione, tremore, battito di cuore all’impazzata,

dolce e brutale! 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui